Privacy? Usate Signal

Se per voi la privacy è importante, fareste bene a dare un occhiata alle etichette introdotte da Apple nel suo app store, ne rimarrete sorpresi, anzi no. Come ci si poteva aspettare Facebook e tutta la sua galassia di servizi, dominano le prime posizioni.

Impressionante la prima posizione di Instagram, praticamente ci conosce meglio di nostra madre. Grandi assenti sono le app di Google in quanto ancora non sono state aggiornate. Probabilmente il colosso delle ricerche sta prendendo tempo, la lista dei dati collezionati potrebbe essere lunga.

Presente invece YouTube, anche quest ultimo tra le prime posizioni.

Se tenete alle app di messaggistica, spicca per riservatezza Signal, consigliato addirittura dalla commissione europea per la sua attenzione alla privacy. Dalla scheda sull’App Store, questo software di messaggistica batte anche Telegram!

Meglio lasciar perdere invece Whatsapp e Messenger, la raccolta di informazioni sul vostro conto di queste due app è a 360 gradi. Sotto gli screen delle schede privacy delle app di messaggistica più utilizzate.