Crea sito

Pesce d’aprile, giornata mondiale delle fake news

fake

L’origine del giorno dedicato alle fake news è alquanto incerta. Sembra essere legata al cambio di data del capodanno che per molto tempo era compresa tra il 25 marzo e 1 aprile. Nella ricorrenza del capodanno era consuetudine scambiarsi doni. Dopo lo spostamento al primo di gennaio, nel giorno del 1 aprile si è continuato a scambiarsi scatole vuote per ricordare la precedente data. I francesi appellarono questa scherzosa usanza poisson d’avril. Altri invece attribuiscono il pesce d’aprile al fatto della presa in giro dei pescatori che iniziavano proprio ad aprile la stagione di pesca spesso tornando a terra senza un pesce.

I pesci d’aprile e fake news più famose

  • Lo stato dell’Alabama aveva deciso l’arrotondamento del pi greco a 3,0 annunciato su una rivista scientifica nel 1998
  • Kit Google che avrebbe consentito il collegamento e la navigazione internet attraverso il gabinetto
  • Approvata dal comune di Milano la targa obbligatoria per i cavalli, fake pubblicata sulle pagine del quotidiano La notte 1961
  • TV a colori in un attimo coprendo uno schermo con una calza di nylon (Intervista di un tecnico che ne illustrava il metodo nel Telegiornale Svedese del 1 aprile 1962 ovviamente in bianco e nero)
  • Documentario della BBC in cui si mostrava come in Svizzera crescessero gli spaghetti sugli alberi
  • 1 aprile 1972, l’astronomo Moore annunciò alla radio BBC che un particolare allineamento dei pianeti e del sole avrebbe provocato effetti sulla gravità facendo sentire alle persone una strana sensazione di leggerezza

Se conoscete qualche altro scherzo, bufala, fake news relativa al 1 aprile segnalatela nei commenti o mandatemi un e-mail