Crea sito

NanoPi vs Raspberry Pi 0, il vincitore è …

NanoPi, la versione Nano del piccolo computer Lampone somiglia tanto al RaspberryPi 0, anche quest’ultimo dalle dimensioni ridotte. Dimensione a parte, questi due microcomputer hanno caratteristiche ben diverse, vediamole in questo confronto, così da poter scegliere la soluzione migliore per i nostri progetti da Nerd. Nella tabella di seguito sono elencate le specifiche nel dettaglio:

  NanoPi Raspberry Pi 0
  Nanopi RaspberryPi0
SOC RockChip RK3328, Quad-core 64-bit 1,2 Ghz Cortex A53 – GPU Mali-450MP4 Broadcom BCM2835 ARM11 Single-core 1GHz – GPU VideoCore IV
RAM
da 512Mb  a 2 Gb 512 Mb
Connettività 10/100/1000M Ethernet 2.4GHz 802.11n wireless LAN – Bluetooth 4.1 LE
Porte 1 x USB3.0 Type A – 1 x Micro USB – 2 x USB2.0 su pin header da 2,54mm – Ethernet RTL8211E – Lettore MicroSD per il boot dell’OS 2 x MicroUSB 2.0 – Mini HDMI – Lettore MicroSD per il boot dell’OS
Alimentazione 5V/1A, via USB o GPIO 5V/0,23A, via USB
Dimensioni
40 x 40 mm – 90 grammi 70×50 mm – 99.8 grammi
Prezzo (indicativo su amazon)
€ 29,90 (versione base) € 23,19

Consideranto la forza bruta, il NanoPi vince facile, con la sua CPU Quad-core praticamente asfalta il povero Pi 0, non parliamo delle versioni con i tagli di memoria da1Gb e 2Gb contro i soli 512Mb del Pi 0. Possiamo paragonare le prestazioni del Nano Pi ad un Raspberry Pi 3. Il punto di forza del Raspberry Pi 0 è sul fronte connettivita, il Nano ha solo la porta ethernet, mentre il Pi 0 pur non avendo connettività Lan (almeno non con la porta Ethernet RTL8211E) ha dalla sua il modulo wireless a 2.4GHz e il Bluetooth. Altro punto a favore del pi 0 sono i consumi, a pieno carico siamo intorno ai 0,3A. Meno consumi, meno calore da dissipare. Il Nano pi sotto stress invece richiede raffreddamento per non sacrificare le prestazioni.

Conclusioni finali, vince il Pi0

Tenuto conto delle caratteristiche e del prezzo, vince il Pi 0, se avete bisogno di prestazioni, vi conviene prendere un Raspberry Pi3 o addirittura 4, su amazon lo trovate spendendo solo 10€ in più, ovvero circa 38€, avete però il vantaggio del wifi, più porte usb e anche l’HDMI, inoltre di base vi trovate 1Gb di RAM contro i 512Mb del nano.

L’unico impiego sensato che vedo per il NanoPi è nel crearsi un Nas dalle dimensioni compatte o un piccolo server web. Per l’hacking RaspberryPi0 tutta la vita!