Microsoft, una strategia molto furba

Grandi annunci da Microsoft alla conferenza Build 2019 dedicata agli sviluppatori. Da ciò che è venuto fuori si può intuire la strategia di Microsoft sul lungo termine, strategia che ha preso forma già da alcuni anni a questa parte.

Nuovo Terminale

Il colosso di Rendmond ha presentato un nuovo terminale che include un sottosistema Linux completo che sarà la gioia di molti sviluppatori, quindi si avrà un sistema posix integrato molto profondamente nell’OS. Il fatto di poter avere a disposizione una shell completa su windows rende la scelta di una nuova macchina molto più ampia, almeno per me, stavolta dovrò considerare anche windows, tra mac e linux, visto che gli strumenti open source saranno finalmente disponibili su tutte le piattaforme, inoltre i surface sono molto allettanti. L’unico motivo per cui li avevo snobbati fino ad ora era proprio per il software. Ulteriori info https://techcommunity.microsoft.com/t5/Ask-The-Performance-Team/Introducing-Windows-Terminal/ba-p/544421

Nuovo microsoft office con fluid framework

Si sa che Microsoft Office non ha eguali per quanto riguarda la produttività. È stato annunciato che la prossima relase integrerà fluid framework che ci permetterà di includere in un solo documento, testi, fogli di calcolo ecc in maniera molto elegante. Inoltre ci sarà una presenza massiccia di intelligenza artificiale che darà suggerimenti non solo sulla grammatica ma anche nella semantica. Ci aiuterà ad esprimere concetti in modo più chiaro ed efficace. https://www.hdblog.it/2019/05/06/microsoft-office-fluid-framework-ai/

Edge e cortana

Ulteriori miglioramenti saranno apportati all’assistente Cortana che interagirà con l’utente in modo molto più naturale dandoci la sensazione di una persona in carne ed ossa con risposte più precise sulle richieste che gli verranno sottoposte. Infine Microsoft porta il suo browser Edge basato su chronium anche su Mac OSX, adesso rimarrebbe fuori solo Linux. La beta è già diponibile al download.

Ci sono molte altre novità anche su Azure e gli altri servizi. Trovate tutto sul blog ufficiale Microsoft https://techcommunity.microsoft.com/t5/custom/page/page-id/Blogs.

Dopo aver abbandonato il mobile, sembra che la strategia dell’azienda sia stata quella di concentrarsi su software e servizi, con un integrazione sempre più massiccia nei sistemi dei concorrenti quali Android, IOS e Mac. Da un lato la cosa è molto positiva, spingerà i competitor, soprattutto Apple a darsi una mossa. La preoccupazione resta la strategia storica di Microsoft di imporsi e poi distruggere gli avversari con standar assurdi, vedasi explorer. Come si dice, il lupo perde il pelo ma non il vizio.

Precedente Screen Saver, una varietà di mele animate Successivo Cuffie Bluetooth, AUKEY EP-B40 l'alternativa economica alle airpods

Lascia un commento