Crea sito

HUB indispensabile per iPad pro e non solo

HUB, dongle, chiamatelo come volete, ma dovete averne uno. Il mondo informatico si sta pian piano uniformando all’USB type-C per tutte le interfacce, da periferiche come fotocamere e telefoni fino a collegamenti video e audio. Basti pensare agli auricolari in dotazione con gli ultimi smartphone dotati interfaccia usb type-c anziché il vecchio jack. Per molti è scomodo portarsi dietro un accessorio del genere e preferirebbero avere un dispositivo con il maggior numero di porte di tutti i tipi. Personalmente preferisco invece l’approccio di Apple, una sola porta per domare ogni tipo di connessione. Spero che la casa di Cupertino si dia una mossa nell’adottare l’interfaccia type-c su tutti i suoi dispositivi, alla fine mancherebbero solo gli iPhone e iPad standard.

L’HUB che vedete in figura a inizio articolo lo presi su Amazon in abbinamento al MacBook 12 pollici che avevo. Come sapete il mini portatile di Apple, alla stregua dell’iPad pro, ha una sola porta usb type-c. Il dongle in questione mi tornò molto utile sul lavoro soprattutto per l’interfaccia VGA in quanto avevo necessità di collegare il laptop a un vecchio monitor dotato solo di questo tipo di collegamento. Inoltre la possibilità di alimentare il portatile attraverso l’HUB era una funzionalità indispensabile che permetteva di avere delle porte USB libere.

Adesso che ho solo l’iPad pro ho pensato bene di collegare il vecchio HUB anche al tablet e con mia sorpresa funziona alla perfezione! Ho la possibilità di collegare l’iPad alla rete ethernet senza problemi, vengono riconosciute le interfaccie HDMI, VGA, ecc ed inoltre posso utilizzare i lettori di schede SD e micro SD. Questo rende l’Ipad pro un coltellino svizzero. Non ho bisogno d’altro per la mia produttività.

L’HUB e di fattura ottima, completamente in alluminio. Il prezzo è si leggermente impegnativo, ma vale ogni singolo euro. Trovate 2 versioni su Amazon. La differenza è solo nella presenza dell’interfaccia VGA, se non ne avete bisogno potete optare per la versione sprovvista risparmiando una decina di euro.

Se invece avete bisogno di collegare periferiche con USB type A (quelle delle pendrive per capirci) vi consiglio inoltre questi adattatori.