Budapest, dritte utili per sopravvivere una settimana nella capitale Ungherese

Budapest, una delle capitali più belle dell’est Europa, vi racconto la mia esperienza di 7 giorni sul posto, magari qualche consiglio può esservi utile. Per pagare vi consiglio la carta Hype, collegandola col vostro telefono pagate tutto senza tirare il portafogli dalla tasca e senza dover cercare uffici di cambio in giro. Avrete la comodità di sapere ciò che spendete con conversione in euro in tempo reale. www.hype.it

Il viaggio

La prenotazione è stata fatta con la compagnia Wizzair, doveroso sottoscrivere wizzair priority che vi consente di portare 2 bagagli a mano pagando 10€ in più, una valigia e uno zaino. Per la valigia bisogna rispettare le dimensioni che vengono indicate sul sito della compagnia. Il peso per la valigia è di max 10 kg ma la cosa importante sono le dimensioni, la valigia non ci è stata pesata. A Fiumicino, se avete abbastanza tempo, potete arrivarci con l’autobus da Roma pagando solo 6€, il viaggio dura circa un’ora, l’alternativa è il treno il quale impiega circa mezz’ora ma a 14€.

Per il trasferimento dall’aeroporto di Budapest fino all’appartamento, booking.com offre taxi a soli 6€, all’arrivo troverete una persona con un cartello su cui è segnato il vostro nome, il tempo di percorrenza fino al centro città è di circa mezz’ora.

wizzair.com

sitbusshuttle.com

trenitalia.com

booking.com

L’alloggio

Per l’alloggio va benissimo booking, trovate un sacco di offerte sul sito a prezzi abbordabili. Cercate una soluzione al centro, vicino al parlamento. La soluzione ideale è l’appartamento, avete più indipendenza, l’alloggio in cui sono stato Magical Budapest è ottimo per 2 al massimo 3 persone, ovviamente una sul divano (che non è divano letto). Per entrare in casa dovrete imparare alcuni codici (ebbene si, il citofono ha un codice per aprire il portone) che la signora vi manderà via whatsapp. La casa è molto accogliente con televisore enorme e wi-fi.

booking.com

Budapest, dove mangiare

Di fondamentale importanza quando si viaggia all’estero è il cibo. Sappiate che la cucina Ungherese si basa soprattutto sulle zuppe, sulla carne, peperoncino, peperoni e l’immancabile CIPOLLA. Piatto tipico è il Gulash, una zuppa di carne di manzo con verdure, di seguito vi consiglio i posti in cui ho mangiato meglio. Attenzione, i ristoranti chiudono presto, verso le 23, se non volete rimanere a digiuno preparatevi per tempo.

Colazione

Starbucks
Starbucks

Costa Coffee
Costa Coffee

 

Per la colazione non ci sono problemi, trovate Starbucks a volontà in ogni angolo, da provare il cappuccino alla zucca e cannella. Io personalmente preferisco i Costa Coffee, anche questi molto diffusi.

Panetteria Budapest
Friss Pékség – panetteria

Se volete spendere poco vi consiglio questa panetteria goo.gl/maps/AqoDVTfYM262, con poco meno di un euro potete prendere un cornetto alla nutella enorme o una brioche, ci sono anche pizze di vari gusti buonissime, inoltre si può anche prendere caffè o cappuccino. Unica pecca è che non accettano carte per il pagamento.

Kurtőskalács
Kurtőskalács

Menzione speciale merita il dolce tipico Ungherese, il Kurtőskalács. Per strada trovate vari chioschi che propongono questa specialità. I posti che vi consiglio in cui potete assaggiare questo dolce appena fatto sono il Városliget Café vicino alle terme Széchenyi, oppure sull’isola Margherita da Anga. È doveroso provare il  Kurtőskalács con ripieno di nutella e copertura al cocco, oppure ripieno di gelato.

Ristoranti

Come dicevo, occhio ai ristoranti, l’orario di chiusura è in linea di massima alle 23, di seguito quelli dove ho mangiato meglio spendendo in media 15€.

Mazi

Sulaki
Sulaki, hamburger di Vitello grigliata con insalata di cipolle e peperoni con patate, feta e yogurt

Mazi Dolce
Soufflé al cioccolato con gelato

Ristorante greco con pietanze a base di carne grigliata o alla brace, portate abbondanti e servizio ottimo, vi consiglio di prenotare, tutto buonissimo tranne il caffè. Alla fine della cena di solito viene offerto un dessert aggiuntivo gratuito.

 

 

 

meatology

Meatology
Meatology – Hamburgher con bistecca

Paninoteca in cui potete scegliere delle vere e proprie bombe sotto forma di panini. Fate attenzione allo “scorpion sting” una salsa al peperoncino con un indice di piccantezza superiore al 1.000.000. meatologybudapest.hu

 

 

 

 

Hungaricum Bistrot

Ristorante con cucina tipica, anche se è un po’ più caro rispetto alla media. Una cena con antipasto, un primo e dolce vi costerà circa 20€. Fate attenzione al liquore che vi viene offerto, una sorta di grappa alla prugna, molto forte, sembra quasi benzina. Da sottolineare il fatto che il personale parla più o meno l’italiano. Ricordatevi di prenotare. hungarikumbisztro.hu

Lucky 7

Fast food molto American style, servizio ottimo, panini spettacolari, da provare. www.lucky7burgers.com

Vita notturna a Budapest, Ruin pub

Szimpla Kert

Nella città la vita notturna si svolge per lo più in locali particolari, “ruin pub”. Sono dei locali particolari, una visita merita il Szimpla Kert, all’entrata verrete perquisiti, ma all’interno è simile ad una fabbrica dismessa. Il pub è diviso in vari ambienti arredati in modo particolare, ogni ambiente ha un suo stile e una sua musica. I punti in cui prendere da bere sono divisi nelle varie sezioni.

 

Trasporti

Bike sharing
Bike sharing

Per spostarvi vi consiglio di usare la Metro, pulita ed efficiente, vi permette di raggiungere ogni punto della città in poco tempo. Attenzione nel fare il biglietto, i controlli sono frequenti, valutate un abbonamento in base alle vostre esigenze.

Il servizio di autobus turistici è diviso in varie linee di diversi colori, una giornata di utilizzo costa 25€, è compresa anche una mini crociera sul Danubio.

Valutate anche il servizio di bike sharing, vi i punti dove prendere la bici sono distribuiti un po’ ovunque. Attenzione però ai costi, il ticket giornaliero prevede il caricamento di un fondo di 25000 fiorini, circa 80€, ogni ora costa 500 fiorini, ma la prima mezz’ora è gratis. Il trucco consiste nel cambiare bici ogni mezz’ora così da pagare i soli 500 fiorini iniziali. Il credito residuo vi verrà riaccreditato alla scadenza del ticket.

Muoversi a piedi è fattibile, ma dovete essere molto allenati, rischiate di macinare chilometri senza rendervene conto, poi a fine giornata si faranno sentire.

Non so qui a elencarvi le cosa da vedere in città in quanto trovate molte informazioni su altri siti, comunque mettete in conto almeno una settimana di permanenza, le cose da vedere sono molte, il parlamento, il castello, cittadella e musei vari.

Precedente Pipifier, modalità picture-in-picture ovunque Successivo Piombo, effetti della caccia sulla salute